Corri ragazzo

Mi preparo, un po’ di stretching e scaldo i muscoli. Fuori c’è il sole che mi chiama, ma anche vi fossero nuvole gonfie di pioggia, mi chiamerebbero alla stessa maniera: “Corri ragazzo“.  Le cuffie già alle orecchie e mi accingo a lanciarmi in strada, a calpestare e macinare chilometri di strada e d’asfalto. Da solo, con la sola compagnia della musica da me scelta.  Ogni nota un passo, una schitarrata elettrica per aumentare il ritmo, il suono caldo di un sax per dosare il respiro: nient’altro, nessuna voce, nessuna parola, il mondo lo percorro ma funge solo da cornice. Cornice … Continua a leggere Corri ragazzo